Adottare un mandorlo antico significa non solo tutelare la biodiversità e supportare una microeconomia, ma soprattutto conservare la nostra storia, la nostra tradizione, il nostro senso di famiglia: si tratta ormai di mandorli tramandati di generazione in generazione e conservati quasi esclusivamente per questioni affettive. Eppure costituiscono un patrimonio nutrizionale e gustativo senza pari: le mandorle antiche hanno livelli più elevati di vitamine, antiossidanti, grassi mono e polinsaturi, ed un gusto più intenso. I loro costi di produzione sono più bassi di quelli delle coltivazioni intensive e i loro impianti sono un esempio naturale di agricoltura sostenibile. Per questo siamo convinti che possano costituire un modello, sicuramente migliorabile, ma da prendere ad esempio e da riprodurre. Ecco come puoi dare il tuo prezioso contributo affinché ciò avvenga nel tempo più breve possibile. 

Adotta un mandorlo
Adottando un mandorlo antico aiuti a curarlo per 1, 3 o 5 anni. Se vuoi, anche di più.
Sostieni un campo
Contribuisci a mantenere perfetto l’ambiente in cui conservare queste biodiversità.
Sostieni le attività
Ci permetti di organizzare incontri e degustazioni per far conoscere le mandorle italiane.
Per le aziende
Adottare un mandorlo o un campo è uno strumento per sensibilizzare e fare green branding.
Adotta un nuovo innesto
Dal germoglio ai rami, puoi vederlo crescere per 1, 3 o 5 anni o per tutta la sua vita.
Sostieni la ricerca
Conoscere e tutelare davvero le mandorle significa poter investire nella ricerca.
Bomboniere solidali
Scegli per il tuo evento e condividi con i tuoi cari i significati del mandorlo.
Merchandising
Puoi portare il nostro progetto nel tuo quotidiano con tanti gadget e idee regalo.

MISSION

Ogni giorno dell’anno e su tutto il territorio nazionale siamo alla ricerca di mandorli antichi, di cui verifichiamo l’autoctonia con analisi genetiche e che poi cataloghiamo con schede amigdalografiche, nutrizionali e nutraceutiche. Nel periodo più adatto, secondo la varietà, prepariamo i nuovi innesti e al momento opportuno li piantumiamo. Le adozioni ci permettono di coinvolgere e sensibilizzare privati e Istituzioni, affinché il nostro progetto possa realizzarsi nel più breve tempo possibile.

VISION

Nel 1872 il Bianca censì 559 varietà di mandorlo, ed altre 193 si aggiunsero negli anni successivi. Ad oggi il 20% di quel patrimonio è già andato perduto. Il nostro progetto si prefigge non solo di fermare l’erosione genetica del mandorlo, ma di ripristinare una coltura tradizionale nelle zone di ritrovamento delle varietà antiche e di implementare tutto l’indotto gastronomico, culturale, turistico, fino alla pubblicazione di un censimento completo e approfondito sulle mandorle italiane.

CREDITS

Grazie a Manuela Laganara (CEO & Founder di MANDORLE®), Daniele Solito (suo compagno di vita, web designer/sviluppatore e promotore del progetto) e Salvatore Centonze (esperto e studioso di mandorlicoltura siciliana), senza la dedizione, l’infaticabilità e l’ostinazione dei quali niente di tutto questo sarebbe stato possibile.