Com'è nato
il video

Cilento, 5 settembre 2020

Quando una carissima amica, Marina Parrilli, che ha una voce straordinaria, e il suo compagno, Giuseppe Falagario, che è un regista fenomenale, si sono appassionati al progetto, è nato in loro il desiderio di creare questo video emozionale che incarna tutto il cuore che c'è dentro. Ogni parola sarebbe inutile, vi lasciamo alla sua visione...

Ogni mandorlo è diverso

Ciascuna varietà ha il suo portamento, che può essere espanso, assurgente, cadente. Può avere una ramificazione più o meno fitta. Fiori a mazzetti o lungo i rami. Foglie più o meno lunghe. E la sua grandezza non dipende dall’età: ci sono piante di 40 anni che arrivano di poco oltre il metro e piante giovani che già superano i tre.

La bellezza dei fiori

Anche i fiori caratterizzano ciascuna varietà: per la maggior parte sono bianchi, ma ce ne sono anche di rosa, di bianchi con l’unghia fucsia o addirittura bordeaux acceso, e poi cambia la forma del petalo in alcune tondo, in altre allungato o a forma di cuore, con lembo liscio o arricciato… Insomma, ad ogni varietà il suo fiore, e sono tutti bellissimi!

Cosa ne pensano i nostri partner

Aragona, 25 febbraio 2021

Qualche settimana fa, ci manda un messaggio Maria Luisa che ci fa "Guardate su Instagram, Saro ha caricato un video in cui presenta la campagna". Avevamo capito fosse un video del loro mandorleto di varietà Nivera e invece è una vera e propria presentazione del meraviglioso lavoro che stiamo facendo insieme e siamo stati davvero felici di sentire il loro entusiasmo! Se volete saperne di più, buona visione!

MISSION

Ogni giorno dell’anno e su tutto il territorio nazionale siamo alla ricerca di mandorli antichi, di cui verifichiamo l’autoctonia con analisi genetiche e che poi cataloghiamo con schede amigdalografiche, nutrizionali e nutraceutiche. Nel periodo più adatto, secondo la varietà, prepariamo i nuovi innesti e al momento opportuno li piantumiamo. Le adozioni ci permettono di coinvolgere e sensibilizzare privati e Istituzioni, affinché il nostro progetto possa realizzarsi nel più breve tempo possibile.

VISION

Nel 1872 il Bianca censì 559 varietà di mandorlo, ed altre 193 si aggiunsero negli anni successivi. Ad oggi il 20% di quel patrimonio è già andato perduto. Il nostro progetto si prefigge non solo di fermare l’erosione genetica del mandorlo, ma di ripristinare una coltura tradizionale nelle zone di ritrovamento delle varietà antiche e di implementare tutto l’indotto gastronomico, culturale, turistico, fino alla pubblicazione di un censimento completo e approfondito sulle mandorle italiane.

CREDITS

Grazie a Manuela Laganara (CEO & Founder di MANDORLE®), Daniele Solito (suo compagno di vita, web designer/sviluppatore e promotore del progetto) e Salvatore Centonze (esperto e studioso di mandorlicoltura siciliana), senza la dedizione, l’infaticabilità e l’ostinazione dei quali niente di tutto questo sarebbe stato possibile.